venerdì 22 giugno 2018

Intervista per una tesina di licenza scuola secondaria di primo grado

Intervista di un'alunna della classe 3^G di San Felice d/B all'architetto Davide Sigurtà autore del volume Montagne di guerra strade in pace, ed. Franco Angeli 2017



martedì 13 marzo 2018

Paesaggi di confine / Boundary Landscapes

Di seguito la presentazione ed il sito di riferimento di un'interessante iniziativa dell'Università degli Studi di Brescia che si terrà in città dal 19 al 20 giugno 2018 curata dalla Prof.ssa Olivia Longo in cui sarò partecipe con il ruolo di Chairman per la sezione "Il riuso dei paesaggi di Guerra"

 Il convegno vuole offrire un’occasione di incontro internazionale nel quale condividere casi studio, percorsi di ricerca e iniziative istituzionali su temi di architettura, città e paesaggio legati al concetto di ‘confine’ quale luogo di separazione tra situazioni diverse, dove risiedono aspetti complessi e contraddittori dettati da varie condizioni fisiche, normative, funzionali, ecc.
Nell’idea di ‘confine’ come luogo di incontro, positivo o negativo, lo spazio può essere concepito in termini inclusivi e pluridentitari, trasformandosi in un interessante catalizzatore di nuove forme di immaginazione del paesaggio, per generare luoghi innovativi capaci di comprendere l’idea di una architettura “debole e diffusa” (Branzi 2006), dove il concetto di debolezza indica un atto creativo fondato sulla modificazione e sulla conoscenza di processi naturali e reversibili.
Il convegno vuole raccogliere esperienze derivate sia da sviluppi teorici che applicativi di forme sperimentali di progettazione inclusiva, dove processi di trasformazione dei luoghi possono generare sistemi architettonici aperti, con funzione di filtro flessibile, in grado di adattarsi alle logiche della collaborazione e condivisione di beni materiali e immateriali.

Il convegno si svolgerà in due giorni consecutivi e sarà costituito da 5 sessioni parallele. La selezione dei paper avverrà tramite il sistema di double blind review.

Offering the opportunity for international exchange, this conference aims to share research paths, case studies and institutional initiatives about architectural, city and landscape issues relating to the concept of 'boundary' as a place of separation between different situations, where complex and contradictory aspects are determined by various physical, normative, functional conditions, and so forth. The idea of ​​'boundary' as a meeting place, positive or negative, as a space which can be conceived in its inclusive and plural identity terms, turns into an interesting catalyst for creating new forms of landscape imagination, to generate innovative places able to understand the idea of a 'weak and widespread' architecture (Branzi 2006), where the concept of weakness indicates a creative act based on the modification and knowledge of natural and reversible processes. In addition, the conference aims to collect experiences derived from both theoretical and applicative developments of inclusive design, where the transformation processes of places can generate open architectural systems, with a flexible filter-function, able to adapt to the logic of collaboration and sharing of material and intangible goods.

The conference will take place over two consecutive days and will consist of 5 parallel sessions. Papers will be selected on the basis of a double-blind peer review system.

martedì 21 novembre 2017

#ValoreRecuperoCave

#ValoreRecuperoCave
Valorizzazione e rifunzionalizzazione dell'ex cava Lorenzoni a Lonato d.G. (BS).
Presentazione del corso di Architettura e Composizione Architettonica 1 + Laboratorio della Prof.ssa Olivia Longo presso l'Università degli Studi di Brescia.

Interverranno:

- Olivia Longo: il corso di Architettura e Composizione Architettonica 1 + Laboratorio dell'Università degli Studi di Brescia 2017-2018 ed esperienze passate di riuso in contesti di valore.

- Davide Sigurtà: aspetti paesaggistici delle cave Lorenzoni e spunti progettuali dell'uso delle microarchitetture in contesti ambientali di pregio.

- Ivano Lorenzoni: evoluzionee attualità delle cave Lorenzoni
Seguirà dibattito di confronto sulle potenzialità di riuso con il pubblico.


Presso la "sala della musica" della biblioteca di Lonato d.G. (BS) in via Zambelli n° 22 dalle ore 11:00

lunedì 16 ottobre 2017

Presentazione del libro "Montagne di guerra, strade in pace"

Presentazione del libro "Montagne di guerra, strade in pace. La Prima Guerra Mondiale dal Garda all'Adamello: tecnologie e infrastrutturazioni belliche" di Davide Sigurtà, Edizioni FrancoAngeli.
Venerdì 3 novembre con inizio alle ore 20:30 presso la sala della musica di palazzo Zambelli (biblioteca) a Lonato d.G. (BS)
 
La Prima Guerra Mondiale che fu combattuta sulle montagne che vanno dall’alto lago di Garda al ghiacciaio dell’Adamello lasciò tracce ancora visibili ad oltre cento anni di distanza. Strade, trincee, forti e postazioni di tiro, realizzati in modo capillare dagli eserciti che in quei luoghi si affrontarono, sono gli elementi di quella “infrastrutturazione montana” che ha modificato per sempre i rapporti tra la popolazione e la propria montagna.
La permanenza strutturale di queste opere, poi riutilizzate e adattate per divenire la moderna ossatura viabilistica e percettiva dei territori analizzati, è il più importante contributo alla definizione del rapporto tra uomo e paesaggio.
Evento organizzato dalle associazioni Fanti, Alpini, Aviatori e Artiglieri di Lonato.
Con il patrocinio della Proloco di Lonato e del Comune di Lonato, assessorato alla Cultura

lunedì 9 ottobre 2017

Ebook #LonatoLab2017

Cliccando al presente indirizzo o inquadrando col proprio cellulare il QR Code quì sotto è possibile scaricare l'eBook "#LonatoLab2017: Resoconto e spunti della spazio laboratoriale tenutosi a Lonato dal 3 al 28 luglio 2017"



Il filmato seguente è inerente la presentazione che si è tenuta il 7 ottobre 2017 con inzio alle ore 18:00 presso il bar Le Lasse in via Repubblica n° 50-52 a Lonato d.G. (BS)

- Presentazione 1° parte


- Presentazione 2° parte


- Presentazione 3° parte

lunedì 18 settembre 2017

Presentazione eBook #LonatoLab2017

#LonatoLab nasce dalla sollecitazione di alcuni cittadini circa le condizioni di degrado in cui versa il centro storico di Lonato; cittadini che poi hanno preferito non partecipare al dibattito nato intorno al tema, per motivi a noi non noti.
Questo stimolo è stato raccolto dall'associazione DISVELARTE che da anni si impegna a diffondere, con l'attività professionale, ma anche con azioni divulgative, la necessità della salvaguardia dei Beni Culturali, non solo perché amanti dell'arte, ma come impegno civico secondo il dettato dell'art 9 della Costituzione italiana1.
Tutto ciò si è concretizzato in un approfondimento tematico che potesse coinvolgere la cittadinanza di Lonato circa la conservazione del proprio territorio denominato #LonatoLab, tenutosi dal 3 al 28 luglio.
Il lavoro svolto, gli stimoli pervenuti dalle diverse professionalità coinvolte ed alcune idee per il rilancio economico-sociale e culturale della città di Lonato sono state raccolte nella pubblicazione “#LonatoLab 2017: Resoconto e spunti dello spazio laboratoriale tenuto a Lonato dal 3 al 28 luglio 2017” che verrà presentato sabato 7 ottobre 2017 con inizio alle ore 18:00 presso il bar “Le Lasse” in via Repubblica n° 50-52 a Lonato d.G. (BS).
Previsto un intervento in streaming della Prof.ssa Olivia Longo dell'Università degli Studi di Brescia

Ingresso gratuito con rinfresco finale.