lunedì 28 dicembre 2020

Ciclo di eventi "Cultura & Lonato" 16-17 gennaio 2020

La Fiera di Lonato è un evento che da sempre caratterizza in massima parte la vita sociale della città di Lonato del Garda e malgrado il periodo invernale è anche un ottimo appuntamento in cui rinsaldare quello "spirito civico" che dovrebbe sempre guidarci come cittadini attivi del nostro bellissimo territorio.
Il 2020 è stato un anno duro che ha segnato profondamente il vivere civico in ogni sua sfaccettatura costringendo persino la sospensione della nostra amata Fiera per il 2021.
Per questo motivo intendiamo raccogliere la sfida portata da questa nuova situazione sfruttando al meglio le nuove modalità di relazioni umane e sociali portate da questa pandemia cercando di organizzare un evento che possa portare, comunque, un diverso modo di relazionarsi durante il periodo della Fiera.
Riteniamo che lo spirito di questa manifestazione sia da ricercare nella valorizzazione delle eccellenze culturali ed economiche della nostra cittadina e quindi, per questo motivo, intendiamo realizzare una vetrina per queste realtà nel nuovo mondo del “virtuale”.
A tal fine verranno organizzati degli eventi mediatici su varie piattaforme virtuali in cui portare a conoscenza del pubblico le realtà culturali ed economiche presenti a Lonato.
Durante il pomeriggio di sabato e la domenica mattina saranno organizzati incontri in cui verranno presentati aspetti culturali di Lonato anticipati e posticipati dalla presentazione di realtà economiche lonatesi e degli sponsor dell’evento.
 
Enti patrocinatori:
- Associazione storico archeologica naturalistica "La Polada"
- Associazione commercianti lonatesi
- DISVELARTE: Restauro & Conservazione
Sponsor:
- ArteconNoi

L'evento potrà essere seguita in diretta streaming alla pagina Facebook della Proloco e poi sarà caricato su questa pagina. Di seguito gli eventi specifici.

 


Sabato 16 gennaio 2020 dalle ore 14:30 alle ore 15:30
Cinzia Pasini "Gli affreschi della Chiesa della B.V. del Corlo"



Sabato 16 gennaio 2020 dalle ore 16:00 alle ore 17:00
Damiano Scalvini "Geologia del territorio di Lonato e del Garda"



Sabato 16 gennaio 2020 dalle ore 17:30 alle ore 18:30
Riccardo Pasqualin "Vittorio Barzoni: un lonatese contro Napoleone"



Sabato 16 gennaio 2020 dalle ore 19:00 alle ore 20:00
Mauro Oliva "Lonato e la ferrovia"



Domenica 17 gennaio 2020 dalle ore 9:00 alle ore 10:00
Davide Sigurtà "La Chiesa della B.V. Maria del Corlo: ipotesi e suggestioni"



Domenica 17 gennaio 2020 dalle ore 10:30 alle ore 11:30
Morando Perini "I caduti della Grande Guerra a Lonato"



Domenica 17 gennaio 2020 dalle ore 12:00 alle ore 13:00
Olivia Longo "Microarchitetture per la valorizzazione della ex cava Lorenzoni"



 

martedì 9 giugno 2020

ManerbaLab2020: Progettazione partecipata per le ex-cave di Manerba (bs)

Le ex cave di Manerba in località Montanina rappresentano un contesto paesaggistico interessante dal momento che presentano elementi di naturalità all’interno di un’area fortemente antropizzata con attività di tipo commerciale ed artigianale.
La loro situazione di parziale abbandono, con abbondante rinaturalizzazione delle sponde e la presenza del laghetto, può rappresentare un’occasione per riprogettare una porzione di territorio delicato in un’ottica sovracomunale.
Come in altri esempi vicini, leggasi cave di Brescia, il degrado territoriale di un’attività estrattiva può diventare un’opportunità di riqualificazione territoriale in grado di incidere sulla fruizione della città da parte dei suoi abitanti.
Proprio in quest'ottica quindi la valorizzazione di questa zona deve vedere il coinvolgimento degli abitanti di Manerba nella consapevolezza che un simile progetto può vivere solo se sentito come proprio dalla cittadinanza.
Per favorire questa situazione si propone la realizzazione di un percorso di “progettazione partecipata” in cui ogni cittadino può partecipare con le proprie idee, da esprimere liberamente e con i propri mezzi culturali.
Guidati da docenti universitari e professionisti specializzati ogni partecipante potrà portare la propria idea sulla valorizzazione della zona con gli strumenti che riterrà più opportuni: disegni, racconti scritti, descrizioni, fotografie, installazioni, ecc.
Il corso sarà strutturato in lezioni teoriche sugli aspetti della progettazione e momenti di incontro in cui alcuni tutor potranno aiutare i partecipanti a sviluppare la propria idea, in totale libertà.
Di seguito si riporta un calendario generico sugli interventi:
Mercoledì 24 giugno 2020 ore 18:30
Olivia Longo (UniBS), Davide Sigurtà (Commissario paesaggio di Regione Lombardia) e Lugi Del Prete (La.C.U.S.). “Presentazione del tema, la progettazione partecipata e gli esempi delle torbiere del lago di Iseo e delle cave ex Vezzola di Lonato”
Sabato 27 giugno 2020 ore 9-12
Laboratorio di assistenza con tutor (Virginia Sgobba e Davide Sigurtà)

Mercoledì 1 luglio 2020 ore 18:30
Sereno Innocenti (UniBS). “Il disegno e le rappresentazioni del progetto: signum cavat lapidem”
Sabato 4 luglio 2020 ore 9-12
Laboratorio di assistenza con tutor (Virginia Sgobba e Davide Sigurtà)

Mercoledì 8 luglio 2020 ore 18:20
Olivia Longo (UniBS) e Davide Sigurtà (Commissario paesaggio di Regione Lombardia). “Le microarchitetture per la valorizzazione del territorio”
Sabato 11 luglio ore 9-12
Laboratorio di assistenza con tutor (Virginia Sgobba e Davide Sigurtà)

Mercoledì 15 luglio 2020 ore 18:
Marco Tononi (UNIBS). “Progettazione partecipata, rinaturalizzazione e servizi ecosistemici (culturali)”
Sabato 18 luglio ore 9-12
Laboratorio di assistenza con tutor (Virginia Sgobba e Davide Sigurtà)

Sabato 3 ottobre 2020 ore 17:
Serata conclusiva con presentazione dei progetti eseguiti

20 CFP per Ordine Architetti di Brescia.
 
Di seguito il video dell'evento:


 
L'evento si svolgerà in modalità online previa iscrizione col modulo sotto riportato






lunedì 8 giugno 2020

Incontro #LFA2020 del 26 giugno 2020

The Cold War was the highest expression of the attempt by the USSR and the USA to impose their power on the whole world during the second half of the 20th century.
This clash expressed itself, among other things, in the building a reciprocal fortified line between West and East Europe. In this context, NATO built in Italy numerous architectures and installations to monitor the activity of the Warsaw Pact.
In the first part of the conference, we will present our studies analysing the relationships between the architecture of the Cold War with the Italian architectural theories of the second half of the 1900s. In the second part, the Italian North-Eastern military architectures will be described.
In the third part, a participatory mapping exercise will be presented. This will consider test installations and architectures on which citizens worldwide will be invited to provide feedback and impressions. Through various facilitation techniques by the pibinko.org network (including music), the inputs collected from the community in relation to historical aspects, or to the future, of these architectures and installations will be connected to the architects’ view, thus suggesting an avenue to new forms of collaboration between the power of experts and of citizens in this field.


mercoledì 27 maggio 2020

Microarchitetture per la valorizzazione dei luoghi - Incontro online del 29 maggio 2020

MILANO DIGITAL WEEK: 25-30 MAGGIO 2020

La conferenza racconterà i risultati di una ricerca iniziata nel 2013, presso l'Università degli Studi di Brescia, con l'obiettivo di offrire servizi di prima necessità ai visitatori delle aree dismesse del fronte bresciano della Grande Guerra.
Successivamente, le architetture progettate (microarchitetture) hanno incluso programmi più complessi fino ad offrire un sistema di servizi più articolato, destinato ad aree urbane disomogenee per attività comunitarie ed esperienziali di piccoli gruppi di utenti (anche fragili), contenendo dispositivi multimediali a servizio di varie necessità.
Presentazione del Volume "MICROARCHITETTURE. Nuovi sistemi di valorizzazione per i beni culturali e i loro contesti." di Olivia Longo e Davide Sigurtà (a cura di)

Interventi:
Olivia Longo - Evoluzione di un processo progettuale: la microarchitettura da supporto logistico a oggetto d'arte.
Ivana Passamani - Paesaggio urbano e microarchitetture per macrovisioni tattili.
Davide Sigurtà - Il progetto delle microarchitetture: contributi teorici ad un nuovo rapporto tra progetto ed eterogeneità dei territori

Prenotazione biglietti gratuiti:
https://www.eventbrite.co.uk/e/biglietti-microarchitetture-per-la-valorizzazione-dei-luoghi-105409332150?aff=ebdssbonlinesearch&fbclid=IwAR3pDRmCayrxlsoeEMKWSd2-P3VwS0CrT81GbUaliddFoe05RvXyO-Wcr5Q

HASHTAG UFFICIALE #MilanoDigitalWeek MDW20020 #YesMilanoPeople
@MilanoDigitalWeek | 25 - 30 maggio 2020 Info www.milanodigitalweek.com
PROFILI SOCIAL MEDIA:
Facebook → facebook.com/MilanoDigitalWeek Evento
Facebook → https://www.facebook.com/events/207718413962014/
Instagram → instagram.com/milanodigitalweek
Twitter → twitter.com/MI_DigitalWeek


lunedì 30 settembre 2019

Microarchitetture:sistemi di valorizzazione per i Beni culturali - Incontro pubblico del 31 ottobre 2019

L'architettura ha da sempre svolto un ruolo preminente nella costruzione del paesaggio e dell'abitare di un dato contesto sociale-culturale, definendone i suoi caratteri peculiari di modellazione territoriale. In quest'ottica un dato paesaggio è figlio del rapporto col proprio gruppo umano e di come quest'ultimo intende il fare architettura.
Negli ultimi anni tutto ciò si è inevitabilmente scontrato, principalmente in Italia, con il depauperamento delle risorse naturali e dello spazio fisico.
Per questo motivo è necessario ripensare al fare architettura partendo dalle base storico-filosofiche stesse della progettazione: non sono più attuabili processi progettuali basati sullo spreco di risorse e spazio.
In questa sede verrà presentato un libro che intende suggerire un punto di vista progettuale basato sulle "micorarchitetture" dove ciò non deve tradursi necessariamente in piccole architetture, ma in uso sapiente e minimo di tutte le buoni prassi del fare.

Relatori:
Prof.ssa Olivia Longo
Arch. Davide Sigurtà
Modera Luigi Del Prete

L'evento si terrà giovedì 31 ottobre 2019 dalle ore 18:00 alle ore 20:00 presso la Sala Mastromauro di Villa Galinica a Puegnago d. G. (BS)

Da questo collegamento al sito del "Paesaggio Garda Festival 2019"



Mutamenti climatici e politiche energetiche per il Garda - Incontro pubblico del 17 ottobre 2019

L'emergenza climatica è ormai sotto gli occhi di tutti e grazie all'azione di un eterogeneità di soggetti è ormai divenuta di pubblico dominio ed oggetto di dibattito a più livelli. Quello che emerge come impellente è la necessità di rivedere i nostri stili di vita sia ad un livello globale (fine del capitalismo puro, eliminazione massiccia della produzione di CO2, ecc.) sia a livello locale (contenimento energetico degli edifici, fine degli sprechi alimentari, ecc.).
Per questo motivo è necessario affrontare il problema in entrambe le scale sociali-politiche-culturali attraverso due incontri incentrati ciascuno su differenti problematiche e soluzioni, ma con l'unico obbiettivo di cercare di salvare il nostro unico pianeta.
In questo specifico incontro verranno presentati gli esiti del progetto CLIC-PLAN dell'Alta Scuola dell'Ambiente dell'Università Cattolica del Sacro Cuore condotti su alcuni comuni del lago di Garda e saranno presentate alcune ricerce dell'Università degli Studi di Brescia sulla progettazione sostenibile.

Partecipanti:
Prof.ssa Ilaria Beretta – coordinatore A.S.A. alta Scuola per l’Ambiente Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia
Prof.ssa Olivia Longo – docente Università degli Studi di Brescia
Arch. Davide Sigurtà – Commissario Paesaggio Regione Lombardia
Esponenti di Fridays for Future
Modera Luigi Del Prete

L'evento si terrà giovedì 17 ottobre 2019 dalle ore 18:00 alle ore 20:00 presso la Sala Mastromauro di Villa Galinica a Puegnago d. G. (BS)

Da questo collegamento al sito del "Paesaggio Garda Festival 2019"

I paesaggi agrari del Garda e la loro percezione: la Valtenesi - Incontro pubblico del 16 ottobre 2019

Seminario per la celebrazione per la Giornata mondiale dell’alimentazione, in collaborazione con Consorzio Valtènesi e Comune di Puegnago del Garda
La rilevanza che il paesaggio di colture agroalimentari riveste nel definire l’unicità del Paesaggio gardesano è imprescindibile per uno sviluppo sostenibile del Garda, necessita mantenere alta la positiva percezione del territorio e di conseguenza del paesaggio.

Relatori
- Apertura a cura dell’amministrazione comunale
- Davide Sigurtà: commissario Paesaggio Regione Lombardia
- Giovanni Cigognetti: urbanista
- Conclusioni a cura di Alessandro Luzzago: presidente Consorzio Valtenesi
Modera Luigi Del Prete, segue una degustazione di vini a cura del Consorzio Valtenesi

L'evento si terrà mercoledì 16 ottobre 2019 dalle ore 18:00 alle ore 20:00 presso la Sala Mastromauro di Villa Galinica a Puegnago d. G. (BS)


Da questo collegamento al sito del "Paesaggio Garda Festival 2019"